Con una nota stampa la Confederazione Europea, in continuità con quanto avvenuto anche a livello nazionale, ha annullato gli eventi di pallavolo in programma in questo 2020. La cancellazione degli eventi riguarda sia l’attività di club sia delle Nazionali maggiori. La CEV spera poi di poter ricollocare quanto prima i Campionati Europei giovanili (U17 e U19 femminile e U18 e U20 maschile). Per quanto riguarda, invece, il calendario di beach volley la CEV si riserva un mese di tempo per prendere eventuali decisioni in merito. La Confederazione Europea ha inoltre stabilito di mettere a disposizione la somma di 11 milioni e mezzo di euro per sostenere la pallavolo europea.

Coppe Europee 2020

Il Consiglio di Amministrazione del CEV ha deciso di annullare le Coppe europee 2020, tra cui Super Finals di CEV Champions League in programma il 16 maggio a Berlino, dopo lo scoppio dell’emergenza coronavirus. Indipendentemente dal fatto di non essere in grado di concludere la stagione delle Coppe europee, il Consiglio ha deciso di assegnare più dell’80% del montepremi previsto alle squadre attraverso le tre Coppe.

Inoltre, il Board CEV si è già impegnato a mantenere il montepremi per l’edizione 2020/2021 delle Coppe Europee e ha approvato il supporto aggiuntivo per i club per la prossima stagione.

Competizioni per squadre nazionali

Il Consiglio di Amministrazione ha annullato l’edizione 2020 della European Golden e Silver Leagues, inizialmente previste per fine maggio e giugno.

Il piano si rivolge anche alle qualificazioni ad EuroVolley 2021, con l’impegno della CEV per elaborare misure per facilitare l’organizzazione di queste partite in casa e in trasferta e identificare uno slot per lo svolgimento a gennaio 2021: la decisione finale in tal senso sarà presa entro il 1 luglio.

Per quanto riguarda i quattro campionati di gruppi di età (U17 e U19 femminile, U18 e U20 maschile) che si terranno nel 2020, i membri del BoA hanno approvato un piano per riprogrammare i turni di qualificazione per la fine dell’estate.

Inoltre, la CEV si metterà in contatto con gli organizzatori dei rispettivi Round finali al fine di trovare, ove necessario, nuove date adeguate per la lo svolgimento di questi eventi. Il piano di emergenza prevede scadenze entro le quali la CEV confermerà l’effettiva organizzazione di tutti questi tornei, tenendo conto dell’evoluzione della pandemia, nonché di eventuali modifiche alle attuali restrizioni imposte dai governi nazionali ai viaggi, agli eventi pubblici, etc.

Beach Volleyball

Il CEV collaborerà con gli organizzatori degli eventi del World Tour di Beach Volley in programma per l’estate 2020 e ha definito un termine di preavviso di un mese per l’eventuale annullamento di tali tornei. Inoltre, la CEV riaprirà il processo di offerta per l’organizzazione del secondo, nonché della fase finale della CEV Beach Volleyball Continental Cup, i cui eventuali vincitori si qualificheranno per le Olimpiadi di Tokyo.

Il BoA ha inoltre concordato la fornitura di sostegno finanziario agli organizzatori e alle squadre che parteciperanno ai campionati del 2020 e del 2021 per gruppi di età, nonché a numerosi aiuti di cui gli organizzatori beneficeranno.

via [Metropolitan Magazine, CEV]